Skip to content

Shanghai: si comincia!

08/05/2011

ed eccoci qui, approdati dopo un viaggio lungo e privo di sonno in terra d’Oriente, con una voglia di vedere e conoscere tutto quello che la città di Shanghai ha da offrirci.

Io, Cecilia, Daniela, Luca e Manuele appena arrivati sfruttiamo la mezza giornata libera per visitare Nanjing Road, la zona più turistica della città. Tra giganteschi centri commerciali multipiano e negozi di moda internazionale spuntano attività molto più piccole e tradizionali, mercati che vendono di tutto e di più e bettole in stile action movie che ci fanno respirare un’atmosfera particolare e assolutamente unica.

Dopo aver riincontrato la nostra amica Adriana Chen, vecchia conoscenza del Festival della Scienza che ci aiuterà come interprete durante la nostra permanenza e dopo una cena pantgruelica, ci dirigiamo verso il Bund, ovvero la banchina lungo il fiume Huangpu, che offre una fantastica visione notturna dello skyline della città.

Le guide turistiche e le agenzie di viaggio, parlandovi di quest’area, vi mostreranno immagini di questo genere:

ma a mio avviso una foto più realistica è questa:

sul Bund ci tocca fare la coda (!) per arrivare alla balaustra e fare qualche foto senza turisti di mezzo, e stiamo parlando delle rive di un fiume!

Shanghai è una città commerciale, in tutto e per tutto, sviluppatasi a dismisura grazie ad una forte influenza dell’Occidente, e questo lo si può notare soprattutto dall’architettura: tutte le costruzioni e i palazzi incontrati finora hanno tipiche caratteristiche occidentali e in particolare anglosassoni, e anche lo stile tradizionale di Shanghai (e qui parlo da ignorante assoluto dell’argomento) a me personalmente ricorda parecchio l’Art Nouveau di inizio secolo scorso.

I fatti però danno ragione alla città: oltre al successo commerciale (il porto è uno dei più trafficati al mondo) e turistico, Shanghai sta diventando una delle città più importanti non solo della Cina, ma del mondo intero: con i suoi 23 milioni di abitanti e gli oltre 30 dell’agglomerato urbano, la ‘Parigi d’Oriente’  sta diventando un centro nevralgico, fondamentale per qualunque straniero che voglia in qualche modo interagire con i commerci e i traffici del continente asiatico.

E il mangiare? Beh, pur non avendo deciso di andarci piano, il primo giorno è stato ‘di ricognizione’: abbiamo visitato alcuni mercati tradizionali in cui non abbiamo trovato così tante stranezze, a parte un paio di frutti sconosciuti, delle meduse surgelate e qualche poco invitante muso di porco:

ciononostante, all’ora di pranzo abbiamo notato come i cuochi del simil fast-food in cui abbiamo mangiato fossero notevoli amanti della Nouvelle Cuisine, sempre alla ricerca di novità da avere tra le mani (o anche tra le dita, o meglio sotto le unghie):

e come non mancassero di esplorare nuovi mondi gastronomici, alla ricerca di sempre più sfiziosi e raffinati ingredienti per le loro pietanze:

ma non bisogna concentrarsi troppo sul mangiare: domani incontreremo i futuri animatori di Agorà, e dovremo presentargli la mostra, raccontare le nostre esperienze personali e fargli vedere di che pasta son fatti gli animatori scientifici italiani: ci sarà da divertirsi, e di sicuro le sorprese non mancheranno!

zaijian,

fonso

6 commenti leave one →
  1. Francy permalink
    09/05/2011 09:52

    che meraviglia! la foto del maiale e’ veramente emblematica di tutti i nostri viaggi in Cina😉
    e’ come essere li’ con voi!
    un abbraccio grandissimo e W Agora’ !

  2. 09/05/2011 10:12

    dai, non si mangia coì male in Cina. Io mi sono trovato bene.

    salutami Adriana!

    Alf

  3. IRENE permalink
    09/05/2011 19:47

    Credo che in 6 mesi riuscirai a tornare con una mostra fotografica già in tasca… sembra di essere lì!!
    Sono curiosa di sentire il prossimo racconto…

    Irene

  4. Phil permalink
    10/05/2011 10:27

    Ottimo inizio direi!
    Guardando le foto e leggendo i commenti sento una forte sensazione di deja vù.

  5. Gio permalink
    10/05/2011 17:01

    …si, si, anche io attendo il prossimo racconto!
    ciao, Giò

  6. Vega permalink
    10/05/2011 22:23

    grande Alf! splendide foto, sembrano quelle di un film!!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: